CHI SIAMO: EDAP è un Sito/Blog il quale scopo, principalmente, è quello di raggiungere gli Italiani che vivono all'estero, per qualunque necessità essa sia, lavoro ed altro. Questo Sito è nato per dare un appoggio e un conforto morale e spirituale a tutti quelli che credono in Gesù. Visto che la necessità più grande che si è potuta verificare nel corso dei tempi, in tutta l'umanità, è stata la solitudine. Dio vi benedica a tutti quelli che entrano in questo portale Web. | Clicca qui |

venerdì 14 novembre 2014

EVANGELICI. La tempesta sedata

Marco 4:35-41

La tempesta sedata 35 In quel medesimo giorno, verso sera, disse loro: «Passiamo all'altra riva». 36 E lasciata la folla, lo presero con sé, così com'era, nella barca. C'erano anche altre barche con lui. 37 Nel frattempo si sollevò una gran tempesta di vento e gettava le onde nella barca, tanto che ormai era piena. 38 Egli se ne stava a poppa, sul cuscino, e dormiva. Allora lo svegliarono e gli dissero: «Maestro, non t'importa che moriamo?». 39 Destatosi, sgridò il vento e disse al mare: «Taci, calmati!». Il vento cessò e vi fu grande bonaccia. 40 Poi disse loro: «Perché siete così paurosi? Non avete ancora fede?». 41 E furono presi da grande timore e si dicevano l'un l'altro: «Chi è dunque costui, al quale anche il vento e il mare obbediscono?».

SALMO 107:23-43

Coloro che solcavano il mare sulle navi e commerciavano sulle grandi acque, 24 videro le opere del Signore, i suoi prodigi nel mare profondo. 25 Egli parlò e fece levare un vento burrascoso che sollevò i suoi flutti. 26 Salivano fino al cielo, scendevano negli abissi; la loro anima languiva nell'affanno. 27 Ondeggiavano e barcollavano come ubriachi, tutta la loro perizia era svanita. 28 Nell'angoscia gridarono al Signore ed egli li liberò dalle loro angustie.

29 Ridusse la tempesta alla calma, tacquero i flutti del mare. 30 Si rallegrarono nel vedere la bonaccia ed egli li condusse al porto sospirato.

31 Ringrazino il Signore per la sua misericordia e per i suoi prodigi a favore degli uomini. 32 Lo esaltino nell'assemblea del popolo, lo lodino nel consesso degli anziani.

33 Ridusse i fiumi a deserto, a luoghi aridi le fonti d'acqua 34 e la terra fertile a palude per la malizia dei suoi abitanti. 35 Ma poi cambiò il deserto in lago, e la terra arida in sorgenti d'acqua.

36 Là fece dimorare gli affamati ed essi fondarono una città dove abitare. 37 Seminarono campi e piantarono vigne, e ne raccolsero frutti abbondanti. 38 Li benedisse e si moltiplicarono, non lasciò diminuire il loro bestiame. 39 Ma poi, ridotti a pochi, furono abbattuti, perché oppressi dalle sventure e dal dolore. 40 Colui che getta il disprezzo sui potenti, li fece vagare in un deserto senza strade.

41 Ma risollevò il povero dalla miseria e rese le famiglie numerose come greggi. 42 Vedono i giusti e ne gioiscono e ogni iniquo chiude la sua bocca. 43 Chi è saggio osservi queste cose e comprenderà la bontà del Signore.