CHI SIAMO: EDAP è un Sito/Blog il quale scopo, principalmente, è quello di raggiungere gli Italiani che vivono all'estero, per qualunque necessità essa sia, lavoro ed altro. Questo Sito è nato per dare un appoggio e un conforto morale e spirituale a tutti quelli che credono in Gesù. Visto che la necessità più grande che si è potuta verificare nel corso dei tempi, in tutta l'umanità, è stata la solitudine. Dio vi benedica a tutti quelli che entrano in questo portale Web. | Clicca qui |

lunedì 16 novembre 2015

Testimonianza di Giovanna Bernardini

Pace a tutti, fratelli. Sono nuova del gruppo e leggendo ho visto che come me, avete rispetto per la Parola e la intendete per quello che dice!
Già nel libro di Esodo il Signore disse: farò grazia a chi vorrò fare grazia, e avrò pietà di chi vorrò avere pietà>>.
Stesso concetto è ripetuto anche nella lettera ai Romani: Così egli fa misericordia a chi vuole e indurisce chi vuole>>. Esodo 33:19b e Rom 9:18.
Vorrei raccontarvi la mia testimonianza che attesta appunto questo!... Principalmente ci ho creduto perché lo dice la Parola; poi ho creduto perché l'ho vissuto!
Sono cresciuta in una famiglia cattolica, ma non praticante, con nessuna conoscenza biblica!
All'età di 2 anni fui colpita da poliomielite. Mi paralizzai tutta, esternamente ed internamente! Tutti i miei organi erano completamente ed irrimediabilmente danneggiati, non potevo inghiottire neanche la saliva e non respiravo più. Mi misero in un polmone d'acciaio ed avevo le ore contate!
Mia madre mi ha poi raccontato che io nel polmone di acciaio, immobile, ero con le mani giunte come in preghiera!
Non morii affatto, anzi da lì a poche ore mi ripresi completamente ed inaspettatamente, tanto che il medico che mi aveva in cura da giorni e mi aveva dato per morta, ebbe un malore.
Tutti parlarono di un miracolo, ma io posso dire che Gesù già era presente nella mia vita e che mi attirava a sé, anche se io, piccolissima e malata, non lo conoscevo affatto e non HO FATTO NULLA per invocarlo nella mia vita.


Io SO PER CERTO, che già da bambina mi sentivo attratta irresistibilmente da Gesù... ma non capivo, non sapevo!
Passarono gli anni e a 15 anni capitai con i miei in un monastero di clausura. Volevo farmi suora di clausura, ma le suore mi dissero che non potevo, ero troppo piccola e che prima avrei dovuto conoscere il mondo.
Il mondo già a quell'età non mi interessava ne mi attirava.
Passavo i miei giorni in chiesa cattolica, perché non capivo cosa succedeva dentro di me! Gesù chiamava insistentemente, ma io non sapevo come rispondere ne che fare!
Il prete allora mi disse di insegnare il catechismo e di scrivere l'omelie per la messa. Lo feci, ma non mi sentii appagata! Era altra la mia necessità, ma non me ne rendevo conto! Che meriti potevo avere per essere stata scelta?
Nessuno, il Signore mi mostrò misericordia, perché così gli piacque!
A Dio sia la gloria e l'onore e il potere!
Passarono degli anni e incontrai i testimoni di Geova.
Mi mostrarono una Bibbia, ne rimasi sorpresa leggendo lì sopra delle cose che andavano in netto contrasto con quello che fin lì avevo imparato dalla chiesa cattolica.
Capii che fin ora ero stata ingannata e cresciuta in un falso insegnamento di una falsa religione che aveva mischiato, cristianesimo, paganesimo, dottrine di demoni.
Ne uscii immediatamente e divenni testimone di Geova, con tanto di zelo e di battesimo!
Studiando, studiando, conoscendoli sempre più profondamente, venni a scoprire una marea di falsità. Lo Spirito Santo solo per alcuni... l'essere umano fatto di solo corpo, perché dicono che il corpo è l'anima e lo spirito non c'è, ma il campanello d'allarme mi scattò per come parlavano di Gesù!
Quando mi accorsi che nella lettera di Giovanni al cap 1:1 In principio era la Parola, la Parola era con Dio, e la Parola era Dio>> sulla loro bibbia, la parola Dio rivolta a Gesù era scritto in minuscolo, chiesi spiegazioni...
Lasciai la setta, perché loro non sono una falsa religione, sono una setta!
Anche lì, nessun uomo mi convinse... <Qualcuno> che teneva molto a me, mi fece capire!
Dopo di questi avvenimenti la mia vita ebbe una scossa di terremoto del 10 grado.
Non capivo più niente, chi ero? Cosa avevo creduto fino ad allora? Che senso aveva la mia vita?
Giunsi alla conclusione che era vero solo che Dio esisteva. Che non esistevano chiese sulla terra VERE!
Misi in dubbio la Bibbia, dicendo che era un libro ormai passato! Stavo perdendo la fede; stavo cadendo rovinosamente!
Ma in tutto questo, come minimo andai in depressione, mi sentivo perduta e nello stesso tempo molto attratta dal mondo spirituale.
Non avendo ormai più regole, ne comandamenti da seguire, sapevo cosa era sbagliato e cosa no, ma non me ne importava più niente ed iniziai a fare le carte. Fui attratta dalla magia!
Il diavolo prese la palla in balzo e cercò di rapirmi dalle mani di Gesù, dalle quali io stessa mi accingevo a scendere, perché in totale stato confusionario!
Proseguo il racconto per dire con ASSOLUTA CERTEZZA, che gli eletti sono ordinati da Dio, prescelti già dalla creazione e che quando APPARTENGONO VERAMENTE A CRISTO, nessuno può rapirli dalla Sua mano; è un DIO VIGILE E CHE NON SONNECCHIA, in grado di aver cura dei suoi figli con una protezione su di loro all'infinito, perché se così non fosse stato, di me non sarebbe rimasto nulla: solo una condanna alle fiamme dell'inferno. Questo era quello che meritavo e non altro!
A Dio sai la gloria!
La mia vita ormai era tutta fuori dalle regole, credevo e non credevo.
Nel frattempo mi separai, dopo un matrimonio molto disastroso, che non sto qui a raccontare per discrezione, ma che era praticamente impossibile portare avanti.
Con il tempo conobbi un ragazzo, ci innamorammo ed andammo a vivere insieme. Trovai un buon lavoro, lui anche lavorava e tutto procedeva per il meglio.
Facevamo progetti per il futuro, dopo il mio divorzio, perché lui non era sposato, ci saremmo sposati!
Tutto andava molto bene ed ero felice... MA, accadde qualcosa di eccezionale!
Quasi ogni notte, mi svegliavo in preda ad una grande angoscia.
Sentivo il cuore in tumulto, avevo una sensazione forte, che presto da sensazione divenne certezza, di essere grandemente colpevole, mi sentivo sporca, mi sentivo perduta, smarrita.
All'improvviso, per giorni, tutto quello che avevo mi sembrava inutile e dannoso, l'anima mia divenne assetata e affamata di Cristo Gesù!
Notte e giorno non pensavo ad altro. Ero certa, con i miei atteggiamenti di aver perso l'amore di Gesù per sempre!
Iniziai a piangere e più piangevo più dovevo piangere!
Avevo perso Gesù, il suo amore!
Pensavo che siccome io sapevo che quello che facevo era peccato, ma lo facevo ugualmente, Gesù fosse molto adirato con me e non mi volesse più!
Iniziai a pregare, a supplicare il suo perdono... ma le mie preghiere non uscivano dalla stanza. Sentivo che LUI, mi aveva girato il volto e non mi rispondeva.
Bè, non so se qualcuno di voi lo può capire, ma mi sentivo peggio di qualsiasi cosa di peggio ci possa essere.
Ero senza speranza! Per me non poteva esserci più perdono!
ERO DISPERATA! Avrei dato TUTTO, TUTTO CIO' CHE AVEVO, pur di riavere l'amore e la grazia di Dio!
Passarono 2 o tre mesi così... il vuoto, il nulla!
Poi una mattina mi svegliai ed ero ancora seduta sul letto, NON POTRO' MAI DIMENTICARLO... MAI; sentii dentro di me, nel mio Spirito la Parola di Gesù, che con un comando autoritario e nello stesso tempo amorevole mi disse: Alzati, butta via tutte queste schifezze che hai in casa>>. Si riferiva ai mazzi di carte, alle rune, ai pendolini e quant'altro avevo accumulato nel tempo!
In quel momento una gioia indescrivibile mi venne dal cuore e non riuscivo a dire altro che: Allora Gesù mi parla ancora, allora mi ha perdonata!!! Allora ancora si interessa di me. Allora non mi ha lasciata!>>
Bè, fratelli e sorelle care, quello fu il giorno più bello, meraviglioso della mia vita!
Ero al settimo cielo... non avevo perduto l'amore di Gesù!
Poi iniziò a prendere in mano la mia vita, feci tutto quello che LUI mi chiedeva di fare.
C'era una trasmissione in tv, dove parlava un pastore evangelico, che dava delle Bibbie e dei calendari. Mi procurai una Bibbia.
Ora per me era un tesoro! Sapevo che conteneva la Verità! Sapevo che è Parola di Dio.
I miei progetti di matrimonio svanirono, poiché Gesù mi fece chiaramente capire che essendo mio marito ancora in vita, indipendentemente da ciò che era successo, io non mi potevo risposare, ne tanto meno convivere!
Fu un momento molto difficile, il mio compagno non era un credente e quando gli parlai di questo si adirò moltissimo e non ne voleva sapere di lasciarci, comprensibile, se stavamo pianificando il matrimonio.

Anch'io ero molto innamorata ed ero triste per questa cosa, ma amavo Gesù di più e sopra ogni cosa e così lo lasciai!
Non si può descrivere l'amore di Gesù, le parole d'amore e di perdono che ebbe per me quando mi fece capire che mi aveva fatto grazia!
Non ero più meritevole di morte... ora LUI MI AVEVA SALVATA!
Sentii e sento ancora il suo sigillo su di me, la mia appartenenza a LUI.
Da quel giorno in poi, ci furono molte sofferenze, poiché una vita sregolata, doveva essere corretta.
Il Signore iniziò un'opera potente su di me che è ancora in corso!
Sono verissime le Parole di Gesù che nel mondo abbiamo tribolazione, ma è altrettanto vero che LUI è con noi tutti i giorni e non ci lascia ne ci abbandona mai!
La Sua fedeltà è grande e la salvezza eterna, non a tempo determinato o a condizioni... POSSO TESTIMONIARLO CON TUTTA CERTEZZA!
Questa è la mia testimonianza iniziale, ma la vita con Gesù è esuberante! Ogni giorno LUI OPERA POTENTEMENTE nella mia vita ed il diavolo, nulla può contro di me perché STA SCRITTO che ogni arma usata contro di me non riuscirà ed ogni lingua che si alzerà in giudizio contro di me, io la condannerò e questo non vale solo per me, ma è l'eredità che Egli ha dato a tutti quelli che son suoi!
Grazie, per il tempo che avete speso per leggere questa mia testimonianza!
Qualsiasi domanda o qualsiasi cosa non vi fosse chiara, sono qui per voi!
Vi saluto nel Signore e che Dio ci benedica grandemente!