CHI SIAMO: EDAP è un Sito/Blog il quale scopo, principalmente, è quello di raggiungere gli Italiani che vivono all'estero, per qualunque necessità essa sia, lavoro ed altro. Questo Sito è nato per dare un appoggio e un conforto morale e spirituale a tutti quelli che credono in Gesù. Visto che la necessità più grande che si è potuta verificare nel corso dei tempi, in tutta l'umanità, è stata la solitudine. Dio vi benedica a tutti quelli che entrano in questo portale Web. | Clicca qui |

giovedì 28 aprile 2016

EVANGELO. Codice penale e codice di grazia

Mentre leggevo un versetto della Bibbia (Deuteronomio 24: 14, 15), in cui il Signore esprime la Sua volontà per la questione del salario che i datori di lavoro dovrebbero corrispondere ai lavoratori, pensavo al fatto che la bibbia è piena di prescrizioni, consigli, suggerimenti, avvisi e ammonimenti su cosa fare nelle varie circostanze della vita, al fine di comportarci come Dio vorrebbe.

Allora ho pensato che la bibbia è come un Codice, contenente le norme affinché possiamo conoscere la Giustizia di Dio e comportarci secondo la Sua Volontà, ossia secondo Giustizia. Ho pensato anche che molti quando finiscono in tribunale per essere giudicati dai giudici sono giudicati proprio sulla base di articoli (di legge) scritti nei codici (civili o penali). E chi sarà giudicato colpevole sarà giudicato tale per il fatto di aver violato uno dei principi (ossia delle norme e delle regole) che sono scritti nei Codici.

I codici contengono proprio le norme per sapere come vivere bene. Chi infrange i codici e le norme in essi contenuti sarà imputato e reputato come soggetto trasgressore e malfattore. In tal caso la legge dovrà provvedere a comminargli (cioè dargli) una sentenza (o giudizio) ed una pena commisurata alla sua trasgressione.

Ma ci sarebbe un modo per non finire in tribunale? Un modo per non essere giudicati da un giudice e non venire condannati? Penso che l’unico modo sia quello di conoscere i codici, che stabiliscono sia le norme del buon comportamento che le pene previste per coloro che non rispettano le norme in essi contenuti. Solo così non ci sarà motivo di finire in tribunale e di essere giudicati colpevoli e trattati come degli in-giusti.
Continua a leggere...»