CHI SIAMO: EDAP è un Sito/Blog il quale scopo, principalmente, è quello di raggiungere gli Italiani che vivono all'estero, per qualunque necessità essa sia, lavoro ed altro. Questo Sito è nato per dare un appoggio e un conforto morale e spirituale a tutti quelli che credono in Gesù. Visto che la necessità più grande che si è potuta verificare nel corso dei tempi, in tutta l'umanità, è stata la solitudine. Dio vi benedica a tutti quelli che entrano in questo portale Web. | Clicca qui |

domenica 7 agosto 2016

Chi stai difendendo?

Leggi: Marco 10:13-16 | La Bibbia in un anno: Salmi 72-73 Romani 9:1-15

Infatti, mentre noi eravamo ancora senza forza, Cristo, a suo tempo, è morto per gli empi.—Romani 5:6

Quando l’insegnate di Kathleen la chiamò alla lavagna per fare l’analisi grammaticale di una frase, lei andò nel panico. Essendo nuova in classe, non aveva ancora imparato questa a fare l’analisi grammaticale. La classe rise di lei.

Immediatamente l’insegnante si alzò per difenderla. “Guardate che può diventare più brava di voi in qualunque giorno della settimana!” disse. Molti anni dopo, Kathleen ricordò con gratitudine quel momento: “Da quel giorno iniziai a fare di tutto per scrivere meglio che potessi”. Alla fine Kathleen Parker vinse il Premio Pulitzer per i suoi scritti.

Proprio come fece l’insegnante di Kathleen, Gesù si identifica con chi è indifeso e vulnerabile. Quando i Suoi discepoli cercarono di allontanare da Lui i bambini, Gesù si indignò, dicendo: “Lasciate che i bambini vengano da me; non glielo vietate, perché il regno di Dio è per chi assomiglia a loro” (Marco 10:14). Gesù raggiunse un gruppo etnico disprezzato, ponendo il Buon Samaritano come eroe della parabola (Luca 10:25-37) e offrì una sincera speranza ad una donna samaritana al pozzo di Giacobbe (Giovanni 4:1-26). Egli offrì protezione alla donna colta in adulterio (Giovanni 8:1-11). E anche se noi ci sentiamo completamente senza speranza, Cristo ha dato la Sua vita per tutti noi (Romani 5:6).

Quando difendiamo coloro che sono vulnerabili e al margine, diamo loro una possibilità di realizzare il loro potenziale. Mostriamo loro il vero amore e, forse in piccola ma significativa misura, riflettiamo il cuore di Gesù.

Padre, aiutami a riconoscere le persone nella mia vita che hanno bisogno che qualcuno sia al loro fianco. Perdonami quando penso che non è un mio problema. Aiutami ad amare gli altri come fai anche Tu.

ilnostropanequotidiano.org