CHI SIAMO: EDAP è un Sito/Blog il quale scopo, principalmente, è quello di raggiungere gli Italiani che vivono all'estero, per qualunque necessità essa sia, lavoro ed altro. Questo Sito è nato per dare un appoggio e un conforto morale e spirituale a tutti quelli che credono in Gesù. Visto che la necessità più grande che si è potuta verificare nel corso dei tempi, in tutta l'umanità, è stata la solitudine. Dio vi benedica a tutti quelli che entrano in questo portale Web. | Clicca qui |

mercoledì 16 novembre 2016

INSEGNAMENTI. I DUE TESTIMONI CHE DEVONO VENIRE

Chi sono i due testimoni che il mondo tanto attende? 
Questi sono i due olivi e i due candelabri che stanno davanti al Signore della terra. Zac.4:14.
Di loro si è tanto discusso, molti asseriscono che possano essere Elia o Mosè.
NO, Mosè in tutta questa storia non centra nulla. Vediamo un po' più da vicino, perchè non può essere Mosè. PERCHE' NON PUO' ESSERE MOSE', PERCHE' MOSE' MORI'. (Quindi? È, in attesa di resurrezione. 1Cor.15.51-52.)

In quello stesso giorno il Signore disse a Mosè: «Sali su questo monte degli Abarìm, sul monte Nebo, che è nella terra di Moab, di fronte a Gerico, e contempla la terra di Canaan, che io do in possesso agli Israeliti. Muori sul monte sul quale stai per salire e riunisciti ai tuoi antenati, come Aronne tuo fratello è morto sul monte Or ed è stato riunito ai suoi antenati, perché siete stati infedeli verso di me in mezzo agli Israeliti alle acque di Merìba di Kades, nel deserto di Sin, e non avete manifestato la mia santità in mezzo agli Israeliti. Tu vedrai la terra davanti a te, ma là, nella terra che io sto per dare agli Israeliti, tu non entrerai!». De.33:48-52.
L'arcangelo Michele quando, in contesa con il diavolo, disputava per il corpo di Mosè, non osò accusarlo con parole offensive, ma disse: Ti condanni il Signore! Giuda 9.
Per questo motivo non può essere Mosè, perchè Mosè morì!
SIGNIFICATO DI MORIRE:Cessare di vivere, detto di uomini, animali, piante.
Molti di voi mi citeranno il passo della trasfigurazione.
ANCHE QUI, MOLTI CADONO NELL'INGANNO!
L'apparizione di Elia e di Mosè era per confermare la dipartita di Gesù fatta a Gerusalemme, nient'altro che questo, e non stava ad indicare come molti sostengono di Elia che ,la sua apparizione era una dimostrazione della sua morte.FALSO!
ELIA FU RAPITO E NON MORI'.
Or quando l’Eterno volle rapire in cielo Elia in un turbine, Elia si partì da Ghilgal con Eliseo. Ed Elia disse ad Eliseo: ‘Fermati qui, ti prego, poiché l’Eterno mi manda fino a Bethel’. Ma Eliseo rispose: ‘Com’è vero che l’Eterno vive, e che vive l’anima tua, io non ti lascerò’. Così discesero a Bethel. I discepoli dei profeti ch’erano a Bethel andarono a trovare Eliseo, e gli dissero: ‘Sai tu che l’Eterno quest’oggi rapirà in alto il tuo signore?’ Quegli rispose: ‘Sì, lo so; tacete!’ .2Re.2:1-3.
E com’essi continuavano a camminare discorrendo assieme, ecco un carro di fuoco e de’ cavalli di fuoco che li separarono l’uno dall’altro, ed Elia salì al cielo in un turbine. E Eliseo lo vide e si mise a gridare: ‘Padre mio, padre mio! Carro d’Israele e sua cavalleria!’ Poi non lo vide più. E, afferrate le proprie vesti, le strappò in due pezzi; e raccolse il mantello ch’era caduto di dosso ad Elia, tornò indietro, e si fermò sulla riva del Giordano.2Re.2:12-13.
Questa è la dimostrazione che, Elia non morì, ma fu preso in un turbine e fu condotto in cielo alla presenza di Eliseo, come suo testimone.
SIGNIFICATO DI RAPIRE:Portare via, O sequestrare qlcu.
ANCHE ENOCH FU RAPITO IN CIELO.
Ed Enoc, dopo ch’ebbe generato Methushelah, camminò con Dio trecent’anni, e generò figliuoli e figliuole; e tutto il tempo che Enoc visse fu trecentosessantacinque anni. Ed Enoc camminò con Dio; poi disparve, perché Iddio lo prese. Gen.5:23-24.
DISPARVE, NON DICE MORI'.
Per fede Enok fu trasferito in cielo perché non vedesse la morte, e non fu piú trovato perché Dio lo aveva trasferito; prima infatti di essere portato via, egli ricevette la testimonianza che era piaciuto a Dio.Eb.11:5.
Profetò anche per loro Enoch, settimo dopo Adamo, dicendo: «Ecco, il Signore è venuto con le sue miriadi di angeli per far il giudizio contro tutti, e per convincere tutti gli empi di tutte le opere di empietà che hanno commesso e di tutti gli insulti che peccatori empi hanno pronunziato contro di lui».Giuda 15.
QUESTI DUE SONO ENOCH ED ELIA, E' SONO "PROFETI"
UNA VOLTA ADEMPIUTA LA LORO MISSIONE PER 1260.G.G.....MORIRANNO!
E io darò ai miei due testimoni di profetare, ed essi profeteranno per milleduecento sessanta giorni, vestiti di cilicio. Questi sono i due ulivi e i due candelabri che stanno nel cospetto del Signor della terra. E se alcuno li vuole offendere, esce dalla lor bocca un fuoco che divora i loro nemici; e se alcuno li vuole offendere bisogna ch’ei sia ucciso in questa maniera. Essi hanno il potere di chiudere il cielo onde non cada pioggia durante i giorni della loro profezia; e hanno potestà sulle acque di convertirle in sangue, e potestà di percuotere la terra di qualunque piaga, quante volte vorranno. E quando avranno compiuta la loro testimonianza, la bestia che sale dall’abisso moverà loro guerra e li vincerà e li ucciderà. E i loro corpi morti giaceranno sulla piazza della gran città, che spiritualmente si chiama Sodoma ed Egitto, dove anche il Signor loro è stato crocifisso. E gli uomini dei vari popoli e tribù e lingue e nazioni vedranno i loro corpi morti per tre giorni e mezzo, e non lasceranno che i loro corpi morti siano posti in un sepolcro. E gli abitanti della terra si rallegreranno di loro e faranno festa e si manderanno regali gli uni agli altri, perché questi due profeti avranno tormentati gli abitanti della terra. E in capo ai tre giorni e mezzo uno spirito di vita procedente da Dio entrò in loro, ed essi si drizzarono in piè e grande spavento cadde su quelli che li videro. Ed essi udirono una gran voce dal cielo che diceva loro: Salite qua. Ed essi salirono al cielo nella nuvola, e i loro nemici li videro. E in quell’ora si fece un gran terremoto, e la decima parte della città cadde, e settemila persone furono uccise nel terremoto; e il rimanente fu spaventato e dette gloria all’Iddio del cielo.Ap.11:113.
Enoch ed Elia sono istruiti da Dio.. Dio rivela loro azioni e la condizione degli uomini sulla terra. Dio affiderà loro il compito di opporsi all'Anticristo e di andare in aiuto di coloro che sono stati sviati dal cammino della salvezza. Essi si recheranno in tutte le città, e villaggi dove l'Anticristo esercita il suo potere, diffondendo così le sue eresie. Attraverso la potenza dello Spirito Santo faranno meravigliosi miracoli, tanto che tutte le nazioni ne rimarranno grandemente stupite. I FALSI cristiani andranno verso la morte per CERTA che il figlio della perdizione avrà preparato per loro, E' il loro numero sarà SMISURATO.

Evangelista Luciano Sigismondi