CHI SIAMO: EDAP è un Sito/Blog il quale scopo, principalmente, è quello di raggiungere gli Italiani che vivono all'estero, per qualunque necessità essa sia, lavoro ed altro. Questo Sito è nato per dare un appoggio e un conforto morale e spirituale a tutti quelli che credono in Gesù. Visto che la necessità più grande che si è potuta verificare nel corso dei tempi, in tutta l'umanità, è stata la solitudine. Dio vi benedica a tutti quelli che entrano in questo portale Web. | Clicca qui |

lunedì 7 novembre 2016

VANGELO E DOTTRINA. Prodi di Davide

Vorrei soffermarmi sulla vita di questi prodi e valorosi mettendo enfasi sul loro valore verso Davide e sulle loro caratteristiche più peculiari.
Credo che dobbiamo imparare a vivere in relazione tra di noi avendo ruoli differenti, senza che questo diventi un problema!
Vivere uniti significa accettare che i nostri fratelli abbiamo capacità e ruoli diversi, cercando di apprezzarci secondo ciò che Dio ha messo nella nostra vita!
Molte problemi nascono proprio dall’incapacità di vivere assieme, nel rispetto dei ruoli e da gelosie che provengono da un cuore che non riconosce la grazia di Dio anche nella vita di altri!
Dio ha collocato nella tua vita qualcosa di unico e in altri altrettanto!
UOMINI ATTACCATI ALLA PAROLA
2 Samuele 23: 9 Dopo di lui veniva Eleazar, figlio di Dodo, figlio di Acoi, uno dei tre valorosi guerrieri che erano con Davide, quando sfidarono i Filistei riuniti per combattere, mentre gli Israeliti si ritiravano sulle alture. 10 Egli si alzò, colpì i Filistei finché la sua mano, sfinita, rimase attaccata alla spada. Il SIGNORE concesse in quel giorno una grande vittoria e il popolo tornò a seguire Eleazar soltanto per spogliare gli uccisi.
Oggi abbiamo bisogno di guerrieri che sono attaccati alla Parola sicura! Come uomini di Dio, vogliamo vivere e combattere con la Parola di Dio, che è la spada dello Spirito! (Ef. 6:17)
Eleazar aveva un attaccamento alla spada fuori dal comune, non era semplicemente un uomo che conosceva la spada, ma era attaccato alla sua spada!
L’anno prossimo ricorderemo i 500 anni della riforma protestante, Martin Lutero, non era un uomo perfetto ma seppe vivere le parole che pronunciò quando gli chiesero di ritrattare: la mia coscienza è prigioniera della parola di Dio e io non posso, né voglio ritrattare alcunché!
Dio sta cercando uomini che sapranno rimanere fermi nella verità, capaci di combattere con la verità e per la verità!
Dio possa usarti e donarti saggezza per essere un guerriero che combatte con la Parola di Dio nel cuore e sulle labbra!
A Dio sia la gloria
Davide Ravasio