CHI SIAMO: EDAP è un Sito/Blog il quale scopo, principalmente, è quello di raggiungere gli Italiani che vivono all'estero, per qualunque necessità essa sia, lavoro ed altro. Questo Sito è nato per dare un appoggio e un conforto morale e spirituale a tutti quelli che credono in Gesù. Visto che la necessità più grande che si è potuta verificare nel corso dei tempi, in tutta l'umanità, è stata la solitudine. Dio vi benedica a tutti quelli che entrano in questo portale Web. | Clicca qui |

giovedì 30 marzo 2017

STUDIO BIBLICO. Figlia di Babilonia, che devi essere distrutta

Figlia di Babilonia, che devi essere distrutta, beato chi ti darà la retribuzione del male che ci hai fatto! Beato chi afferrerà i tuoi bambini e li sbatterà contro la roccia! 
(Salmi 137:8-9). Il passo dei bambini potrebbe non avere un interpretazione letterale.
Quando una nazione va in guerra per annientare un'altra nazione che deve essere distrutta per un
giusto motivo, possono passarci di mezzo anche i bambini che sono peccatori come tutti. Questo è il giusto giudizio di Dio nei confronti del popolo sterminato. I beati sono i soldati, coloro che fanno giustizia. La nazione la distruggono tutta in modo che non ci rimangano residui, eventualmente per fare in modo che non possano di nuovo moltiplicarsi. Nel caso degli israeliti, la distruggevano anche per non corrompersi. Delle volte non le distruggevano tutte come gli ordinava Dio e ne pagavano le conseguenze
Non farai così riguardo al SIGNORE tuo Dio, poiché esse praticavano verso i loro dèi tutto ciò che è abominevole per il SIGNORE e che egli detesta; davano perfino alle fiamme i loro figli e le loro figlie, in onore dei loro dèi. (Deuteronomio 12:31)
Ma se non scacciate d'innanzi a voi gli abitanti del paese, quelli di loro che vi avrete lasciato saranno per voi come spine negli occhi e pungoli nei fianchi e vi faranno tribolare nel paese che abiterete. E avverrà che io tratterò voi come mi ero proposto di trattar loro"». (Numeri 33:55-56)
Essi non distrussero i popoli, come il SIGNORE aveva loro comandato; ma si mescolarono con le nazioni e impararono le loro opere. Servirono i loro idoli, che divennero un laccio per essi; sacrificarono i propri figli e le proprie figlie ai demòni, (Salmi 106:34-37)
Dimitri Kovalenko