CHI SIAMO: EDAP è un Sito/Blog il quale scopo, principalmente, è quello di raggiungere gli Italiani che vivono all'estero, per qualunque necessità essa sia, lavoro ed altro. Questo Sito è nato per dare un appoggio e un conforto morale e spirituale a tutti quelli che credono in Gesù. Visto che la necessità più grande che si è potuta verificare nel corso dei tempi, in tutta l'umanità, è stata la solitudine. Dio vi benedica a tutti quelli che entrano in questo portale Web. | Clicca qui |

martedì 19 dicembre 2017

VERSETTI. Mosè entrava nella tenda di convegno

I due cherubini dell'arca della testimonianza potrebbero rappresentare Dio Figlio e Dio Spirito Santo. Dio Padre parlava tra i due cherubini. 
Sia Dio Figlio che Dio Spirito Santo in Genesi 19:1 vengono chiamati con il termine "angeli".
 Il termine "angelo" significa "messaggero". Non si tratta di due angeli creati. Forse i cherubini dell'arca della testimonianza rappresentano i due messaggeri di Dio Padre che apparivano spesso nella Bibbia. 
Infatti l'angelo del SIGNORE che appare varie volte nella Bibbia è Dio (Giudici capitolo 13). Delle volte poteva essere Dio Figlio e altre volte Dio Spirito Santo.
E quando Mosè entrava nella tenda di convegno per parlare con il SIGNORE, udiva la voce che gli parlava dall'alto del propiziatorio che è sull'arca della testimonianza fra i due cherubini; e il SIGNORE gli parlava. (Numeri 7:89)

Fonte: studioteologico