CHI SIAMO: EDAP è un Sito/Blog il quale scopo, principalmente, è quello di raggiungere gli Italiani che vivono all'estero, per qualunque necessità essa sia, lavoro ed altro. Questo Sito è nato per dare un appoggio e un conforto morale e spirituale a tutti quelli che credono in Gesù. Visto che la necessità più grande che si è potuta verificare nel corso dei tempi, in tutta l'umanità, è stata la solitudine. Dio vi benedica a tutti quelli che entrano in questo portale Web. | Clicca qui |

sabato 17 febbraio 2018

EDIFICAZIONE. Fuga intelligente

Leggi: 1 Corinzi 6:12-20 | La Bibbia in un anno: Levitico 21-22 Matteo 28
Poiché siete stati comprati a caro prezzo. Glorificate dunque Dio nel vostro corpo.—1 Corinzi 6:20 “Parata di quarta!”
Quando iniziai a tirare di scherma al liceo, il mio allenatore urlava il tipo di posizione difensiva (“parate”) che dovevo assumere per rispondere alla sua mossa. Quando stendeva la sia arma e attaccava, io dovevo rispondere immediatamente.
Questo ascolto attivo mi ricorda l’esortazione contenuta nella Scrittura riguardo alla tentazione sessuale. In 1 Corinzi 6:18 Paolo scrive ai credenti riguardo alla tentazione di andare con le prostitute dei templi pagani, esortandoli a fuggire “la fornicazione”. A volte è bene “stare fermi” in situazioni difficili (Galati 5:1; Efesini 6:11), ma in questo caso la Bibbia praticamente lancia un urlo per una mossa difensiva: “Fuggi!”

Agire prontamente ci protegge dal compromesso. I piccoli compromessi possono portarci a sconfitte clamorose. Un pensiero non controllato, uno sguardo ad un certo sito internet, un flirt con una collega nonostante tu sia sposato—tutti passi che ci portano dove non dovremmo e che mettono distanza tra noi e Dio.

Quando fuggiamo la tentazione, Dio provvede un posto a cui correre. Grazie alla morte di Gesù sulla croce per i nostri peccati abbiamo speranza, perdono e la possibilità di ricominciare, non importa dove siamo stati e cosa abbiamo fatto. Se corriamo a Gesù con le nostre debolezze, Egli ci renderà liberi e forti in Lui.

Signore Gesù, Tu hai dato Te stesso per noi per amore. Io voglio donare me stesso a Te in obbedienza alla Tua volontà.
Solo Dio può soddisfare i nostri bisogni più profondi e riempire le nostre anime di vero appagamento.

Fonte: IlNostroPaneQuotidiano