CHI SIAMO: EDAP è un Sito/Blog il quale scopo, principalmente, è quello di raggiungere gli Italiani che vivono all'estero, per qualunque necessità essa sia, lavoro ed altro. Questo Sito è nato per dare un appoggio e un conforto morale e spirituale a tutti quelli che credono in Gesù. Visto che la necessità più grande che si è potuta verificare nel corso dei tempi, in tutta l'umanità, è stata la solitudine. Dio vi benedica a tutti quelli che entrano in questo portale Web. | Clicca qui |

sabato 15 settembre 2018

EDIFICAZIONE. Gesù non è soltanto il Cristo, è anche “Dio, nostro Signore e Salvatore” (Tito 2:13)

Colossesi Capitolo 2
19 e non attenendosi al Capo, dal quale tutto il corpo, ben fornito e congiunto insieme per via delle giunture e articolazioni, prende l’accrescimento che viene da Dio.
Anche se dobbiamo cercare in tutti i modi di conservare la comunione nel Corpo di Cristo, non ci viene detto di tenerci stretti ai nostri compagni-membra del corpo, ma di tenerci stretti al Capo. Se la nostra relazione con il Signore è davvero quella giusta, sarà giusta anche la nostra relazione con gli altri credenti. Non debbono esserci rapporti possessivi fra i membri;
tutto deve essere fatto tramite Cristo. Se Cristo è il Capo non lo possiamo essere voi ed io.
Le decisioni che prendiamo non le prendiamo per scelta personale, ma per ubbidienza al Signore e io non posso decidere per voi e neppure voi per me. Non posso essere la vostra testa perché nessun corpo ubbidisce a due teste! Ahimè, a volte sembra che il Corpo di Cristo abbia troppe aspiranti-teste su questa terra; abbandoniamo la pretesa di controllarci reciprocamente! Solo Cristo è il Capo di tutti noi.

2 Pietro Capitolo 1
5 voi, per questa stessa ragione, mettendo in ciò dal canto vostro ogni premura, aggiungete alla fede vostra la virtù; alla virtù la conoscenza ; 6,alla conoscenza la continenza; alla continenza la pazienza; alla pazienza la pietà; alla pietà l’amor fraterno; 7,e all'amor fraterno la carità. 8 Perché se queste cose si trovano e abbondano in voi, non vi renderanno né oziosi né sterili nella conoscenza del Signor nostro Gesù Cristo.
Scacciare i demoni è una cosa e tenerli lontani è un'altra. Per rimanere libera, una persona deve essere sempre vigile nella preghiera e costruire le sue risorse spirituali con fedeltà. Deve inoltre resistere con determinazione ad ogni sforzo con cui satana tenta di rientrare nella sua vita.

Galati Capitolo2
20 Sono stato crocifisso con Cristo, e non son più io che vivo, ma è Cristo che vive in me; e la vita che vivo ora nella carne, la vivo nella fede nel Figliuol di Dio il quale m’ha amato, e ha dato se stesso per me.

Dio è venuto giù
Gesù non è soltanto il Cristo, è anche “Dio, nostro Signore e Salvatore” (Tito 2:13). Questa è una verità sbalorditiva e quasi incomprensibile: Dio stesso è venuto giù sulla terra nella persona di suo Figlio. L’incarnazione e la piena divinità di Gesù sono la pietra angolare della fede cristiana. Gesù Cristo non era soltanto un grande maestro o un santo leader religioso. Era Dio stesso in carne umana, completamente Dio e completamente uomo. Gesù stesso ha dato frequentemente testimonianza della sua unicità e natura divina. Ai suoi opponenti diceva: “Prima che Abraamo fosse nato, io sono” (Giovanni 8:58). Immediatamente essi riconobbero questa affermazione come una chiara dichiarazione di divinità e cercarono di lapidarlo per blasfemia. In un’altra occasione Gesù aveva dichiarato: “lo e mio Padre siamo uno” (Giovanni 10:30) e di nuovo i suoi nemici avevano cercato di lapidarlo “perché tu, essendo uomo, ti sei fatto Dio” (Giovanni 10:33). Inoltre, Gesù dimostrò il potere di fare delle cose che solo Dio può fare, come perdonare i peccati (Marco 2:1-12). L’accusa portata contro di lui al suo processo era che “si era fatto Figlio di Dio” (Giovanni 19:7); e quando gli fu chiesto se era Figlio di Dio, replicò: “Voi stessi dite che lo sono” (Luca 22:70).
Ireneo comprese bene quando scrisse: “La Parola di Dio, Gesù Cristo, a causa del suo amore per l’umanità, divenne quello che siamo per farci quello è lui stesso”. Che pensiero meravigli
EDAP