CHI SIAMO: EDAP è un Sito/Blog il quale scopo, principalmente, è quello di raggiungere gli Italiani che vivono all'estero, per qualunque necessità essa sia, lavoro ed altro. Questo Sito è nato per dare un appoggio e un conforto morale e spirituale a tutti quelli che credono in Gesù. Visto che la necessità più grande che si è potuta verificare nel corso dei tempi, in tutta l'umanità, è stata la solitudine. Dio vi benedica a tutti quelli che entrano in questo portale Web. | Clicca qui |

mercoledì 24 ottobre 2018

MEDITAZIONI. La Bibbia insegna che i demoni controllano questo pianeta

Romani Cap.14
17 perché il regno di Dio non consiste in vivanda né in bevanda, ma è giustizia, pace ed allegrezza nello Spirito Santo. La Bibbia ci concede massima libertà in cose esteriori come, per esempio, il cibo.
Perché possiamo mangiare o non mangiare a nostro piacimento?Perché, dal punto di vista di Dio, questa è solo una faccenda marginale.
Dio non dà grande importanza alle proibizioni, pone, invece, l'accento su quello che è positivo. La vita del Figlio di Dio sulla terra e la vita risorta di Cristo in noi: queste sono le cose essenziali. Avendo quella gloria fra di noi, faccende come cibo e vestiario diventano davvero di secondaria importanza. Per questo la vita cristiana descritta nella Bibbia non è mai legalistica, ma meravigliosamente flessibile. Se vuoi vestirti in modo più sobrio e mangiare cibo poco costoso, va bene, ma, se hai maggiori possibilità e ti senti di mangiare meglio o di spendere di più per i vestiti, puoi farlo. La domanda cruciale è quanta realtà spirituale si manifesti nella tua vita. Ricordati che un cristiano non è un asceta, vive una vita sulla terra, ma è sempre sensibile a colui che, in lui, è estremamente grande e glorioso e la sua vita non è tanto governata dalla astinenza quanto dalla trascendenza.

Apocalisse Cap.20
10 E il diavolo che le aveva sedotte fu gettato nello stagno di fuoco e di zolfo, dove sono anche la bestia e il falso profeta; e saranno tormentati giorno e notte, nei secoli dei secoli.

Solo sulla terra vi sono persone che non credono in Dio. Sebbene le potestà del maligno tentino di traviare gli uomini e li tengano prigionieri delle tenebre e dell'incredulità, loro stessi credono nell'esistenza di Dio e tremano perché sanno bene che nel giorno del Signore il giudizio li aspetta.

2 Tessalonicesi Cap.3
3 Ma il Signore è fedele, ed egli vi renderà saldi e vi guarderà dal maligno.

Difesi da satana
La Bibbia insegna che i demoni sono occupati a controllare questo pianeta per il loro padrone: satana. Persino Gesù lo ha chiamato: “il principe di questo mondo” (Giovanni 12:31). Egli è il maestro organizzatore e stratega. Molte volte mediante la storia biblica, e probabilmente anche oggi, gli angeli e i demoni sono impegnati in battaglia. Molti degli eventi dei nostri tempi possono essere coinvolti in questa battaglia invisibile.

Non c’è nessun dubbio su chi avrà la vittoria finale. Volta dopo volta Gesù ci rassicura che lui e gli angeli saranno vittoriosi. “Quando il Figlio dell’uomo verrà nella sua gloria con tutti gli angeli, prenderà posto sul suo trono glorioso” (Matteo 25:31). L’apostolo Paolo ha scritto: “Il Signore Gesù apparirà dal cielo con gli angeli della sua potenza, in un fuoco fiammeggiante” (2 Tessalonicesi 1:7-8).
Gesù ha anche insegnato che “Chiunque mi riconoscerà davanti agli uomini, anche il Figlio, dell’uomo riconoscerà lui davanti agli angeli di Dio” (Luca 12:8). È impossibile comprendere la sofferenza di perdita infinita quando uno apprenderà che gli angeli non lo riconoscono perché ha fatto affermazioni false riguardo a Cristo. Ma che momento è destinato ad essere per tutti i credenti di ogni epoca, di ogni tribù, nazione e lingua, quando saranno presentati alla corte celeste. La Scrittura lo chiama: “cena delle nozze dell’agnello” (Apocalisse 19:9). Questo è il grande evento quando Gesù Cristo sarà coronato Re dei re e Signore dei signori. Tutti i credenti di tutti i tempi e le moltitudini angeliche si inginocchieranno e confesseranno che lui è il Signore.

Bibbia e Meditazioni | EDAP