CHI SIAMO: EDAP è un Sito/Blog il quale scopo, principalmente, è quello di raggiungere gli Italiani che vivono all'estero, per qualunque necessità essa sia, lavoro ed altro. Questo Sito è nato per dare un appoggio e un conforto morale e spirituale a tutti quelli che credono in Gesù. Visto che la necessità più grande che si è potuta verificare nel corso dei tempi, in tutta l'umanità, è stata la solitudine. Dio vi benedica a tutti quelli che entrano in questo portale Web. | Clicca qui |

venerdì 16 novembre 2018

EDIFICAZIONE. Servire in cielo

Apocalisse Cap.3 8 Io conosco le tue opere. Ecco, io ti ho posta dinanzi una porta aperta, che nessuno può chiudere, perché, pur avendo poca forza, hai serbata la mia parola, e non hai rinnegato il mio nome.Se Dio vuole avere una testimonianza sulla terra oggi, deve essere servito da tutti i suoi servi meno dotati, gli uomini con un talento.
Potremmo essere indotti a pensare che, se Dio volesse benedire la sua Chiesa con la sua grazia, darebbe più credenti simili a Pietro e Paolo, ma, in realtà, lo fa di rado. La Chiesa di Dio è piena di credenti normali, che hanno un unico talento e se noi abbandonassimo le nostre ambizioni personali e cercassimo, invece, di trovare i modi in cui questi credenti potessero servire Dio, accadrebbero cose meravigliose.

La Chiesa ha bisogno di guide spirituali, ma ha anche bisogno di fratelli. Credo nell'autorità, ma credo anche nell'amore fraterno. Nella Chiesa di Filadelfia l'autorità veniva rispettata perché si osserva la Parola di Dio e non veniva rinnegato il suo nome. Ma philadelphia in greco, significa gentilezza fraterna. Era per questi fratelli e sorelle che si curano degli altri che la porta era aperta. Permettiamo loro di servire il Signore senza aspettare gli specialisti e allora cominceremo davvero a vedere qual è il vero servizio della Chiesa.

Salmi Cap.17
6 Io t’invoco, perché tu m’esaudisci, o Dio; inclina verso me il tuo orecchio, ascolta le mie parole!" 

Quando Dio parla devi sempre dargli una risposta. Questa risposta è un sì, oppure un no. Non rispondere del tutto è come dire di no. Ti stai preparando per Gesù Cristo o per l'anticristo? È ora di fare sul serio con Dio. Dai la tua risposta ora. Dopo averlo fatto, chiacchiera con il Signore e domandagli: Che cosa ha significato per me Signore l'aver detto sì/no?
Può essere che io guadagno un interesse nel sangue del Salvatore? Morì lui per me, chi causò il suo dolore? Per me, chi alla morte lo perseguitò? Immenso amore, com'è possibile che tu, mio Dio, moristi per me?
(Charles Wesley)

Ebrei Cap.10
34 Infatti, voi simpatizzaste coi carcerati, e accettaste con allegrezza la ruberia de’ vostri beni, sapendo d’aver per voi una sostanza migliore e permanente. 

Servire in cielo
La casa del Padre sarà una casa felice perché ci sarà del lavoro da fare là. Questo è senz'altro vero sulla terra per ogni casa ben mantenuta. Alcune persone sono così impegnate che il loro desiderio più grande è riposare. Il versetto della Bibbia che più si addice a loro è: “Rimane dunque un riposo sabatico per il popolo di Dio (Ebrei 4:9).
Ma verrà il tempo quando si riposeranno e si stancheranno di non fare niente. Non posso pensare a un destino più terribile per loro che essere condannati alla pigrizia per sempre.
Giovanni ha scritto in Apocalisse 22:3: “I suoi servi lo serviranno”. Ad ognuno sarà dato il compito più adatto alle sue forze, gusti e capacità. Forse Dio ci darà nuovi mondi da conquistare. Forse ci manderà ad esplorare qualche pianeta o stella distanti, dove predicare il suo messaggio di amore eterno. Qualsiasi cosa faremo, la Bibbia ci dice che lo serviremo.

E la casa del Padre sarà una casa felice perché gli amici saranno là. Siete mai stati in un posto nuovo ed avere la gioia di incontrare un viso conosciuto? Nessuno di noi che entra nella casa del Padre si sentirà solo o estraneo, perché i nostri amici saranno là.
Alexander MacLaren ha descritto il cielo in questo modo: “Le gioie del cielo non sono le gioie della contemplazione passiva, del ricordo sognante, o del riposo perfetto; ma sono descritti così: essi non riposano né notte né giorno. I suoi servi lo servono e vedono il suo volto”.

Bibbia e Meditazioni | EDAP