CHI SIAMO: EDAP è un Sito/Blog il quale scopo, principalmente, è quello di raggiungere gli Italiani che vivono all'estero, per qualunque necessità essa sia, lavoro ed altro. Questo Sito è nato per dare un appoggio e un conforto morale e spirituale a tutti quelli che credono in Gesù. Visto che la necessità più grande che si è potuta verificare nel corso dei tempi, in tutta l'umanità, è stata la solitudine. Dio vi benedica a tutti quelli che entrano in questo portale Web. | Clicca qui |

giovedì 1 novembre 2018

INSEGNAMENTI. La gentilezza di Gesù

1 Corinzi Cap.4
4 Poiché non ho coscienza di colpa alcuna; non per questo però sono giustificato; ma colui che mi giudica, è il Signore.

Insegnamento Chi può discernere i suoi errori? Chiede il Salmista. La risposta è Nessuno. Da soli non possiamo conoscere con sicurezza le nostre colpe. Se, come dice Geremia con tanta forza, i nostri cuori sono ingannevoli più di ogni altra cosa, allora come possono avere validità i nostri tentativi di introspezione?
Se ci esaminiamo con un cuore ingannevole, inevitabilmente saremo ingannati. I nostri pensieri e le nostre emozioni sono molto complessi nel loro funzionamento e per questo la conoscenza che deriva da essi è inaffidabile. Non possiamo essere precisi quando giudichiamo noi stessi. Per questa ragione l' introspezione non è una virtù, ma un immenso errore. Solo quando la luce del Signore risplende dentro di noi possiamo discernere ciò che è giusto e ciò che è sbagliato. Se un cristiano considera troppo i suoi difetti si sente abbattuto, se pensa alle sue virtù, diventa orgoglioso. L'unica conoscenza di sé che è sicura e positiva è quella che deriva dalla luminosità della luce di Dio.

Filippesi Cap.4
19 E l’Iddio mio supplirà ad ogni vostro bisogno secondo le sue ricchezze e con gloria, in Cristo Gesù. 

Una testimonianza La mia prima settimana in America volgeva al termine e così anche la mia disponibilità di contanti. La segretaria dell'YWCA, mi comunicò che non potevo fermarmi ancora per una settimana. Dove avrebbero inviato la mia posta?
Ancora non lo so, Dio ha una camera per me ma ancora non mi ha detto dove.
Compresi dall'espressione sul suo volto che era preoccupata per me. Dopodiché mi ha dato una lettera per me che lei aveva dimenticato. La aveva inviata una donna che mi aveva sentito parlare a New York. Mi offriva l'uso della camera di suo figlio.
Diedi alla segretaria ancora basita il mio nuovo indirizzo dopo aver ringraziato Dio per le sue attenzioni.

2 Timoteo Cap.2
24 Or il servitore del Signore non deve contendere, ma dev'essere mite inverso tutti, atto ad insegnare, paziente 25 correggendo con dolcezza quelli che contraddicono, se mai avvenga che Dio conceda loro di ravvedersi per riconoscere la verità ;

La gentilezza di Gesù
Gesù era una persona gentile. Quando venne nel mondo, c'erano poche istituzioni per la carità. C’erano pochi ospedali o istituti mentali, pochi posti di rifugio per i poveri, poche case per gli orfani, pochi ostelli per i derelitti. Paragonando a oggi, era un mondo crudele. Cristo ha cambiato le cose. Ovunque sia andato il vero cristianesimo, i suoi seguaci hanno compiuto atti di gentilezza e bontà.
La parola gentilezza si trova poche volte nella traduzione della Bibbia. La troviamo in connessione alle tre persone della Trinità. Nel Salmo 18:35 si riferisce a Dio; in 2 Corinzi 10:1 a Cristo; e in Galati 5:23 allo Spirito Santo.
Charles Alien ha detto: “Nel proprio disdegno del peccato, uno può essere duro o maleducato verso un peccatore... Alcune persone sembrano avere una tale passione per la giustizia che non hanno posto per la compassione verso coloro che hanno fallito”.
Un poeta sconosciuto ci ha lasciato le seguenti righe:
Essere tenero, essere vero,
Essere contento tutto il giorno,
Essere misericordioso, essere mite,
Essere fiducioso come un bambino:
Essere gentile e dolce,
Essere d’aiuto con piedi volenterosi,
Essere allegro quando le cose vanno male,
Essere pronto ad allontanare la tristezza con una canzone,
Che l’ora sia oscura o luminosa,
Essere leale a Dio e giusto,
Essere pronto a credere che Dio sa meglio,
Essere nel riposo della sua promessa,
Essere disponibile ad amare ogni giorno,
Questa è la volontà di Dio per voi e me.

Bibbia e Meditazioni | EDAP