CHI SIAMO: EDAP è un Sito/Blog il quale scopo, principalmente, è quello di raggiungere gli Italiani che vivono all'estero, per qualunque necessità essa sia, lavoro ed altro. Questo Sito è nato per dare un appoggio e un conforto morale e spirituale a tutti quelli che credono in Gesù. Visto che la necessità più grande che si è potuta verificare nel corso dei tempi, in tutta l'umanità, è stata la solitudine. Dio vi benedica a tutti quelli che entrano in questo portale Web. | Clicca qui |

venerdì 30 novembre 2018

STUDI BIBLICI. La presenza di Dio è promessa

Romani Cap.3
24 e son giustificati gratuitamente per la sua grazia, mediante la redenzione che è in Cristo Gesù. La parola tradotta con gratuitamente in questo contesto è la stessa che viene tradotta con senza motivo nella citazione di Gesù dai Salmi e in Giovanni 15:25: Mi hanno odiato senza motivo. Per questo, dire che la grazia di Gesù ci giustifica gratuitamente, significa dire che ci giustifica senza motivo o senza ragione.
Dal momento che la grazia è gratuita, non dipende affatto dallo stato di chi la riceve. Coloro che pensano di essere in uno stato abbastanza buono, hanno lo stesso bisogno della grazia di Dio di coloro che vedono sé stessi, come Paolo, come i primi dei peccatori. Dio non darà meno grazia a coloro che hanno peccato di più e più grazia a coloro che hanno peccato di meno; la grazia non è affatto una ricompensa; in nessun senso lo è. Nel regno in cui la grazia opera, il peccatore e le sue opere sono completamente messi da parte. Dio ci salva senza motivo.

1 Tessalonicesi Cap.5
23 Or l’Iddio della pace vi santifichi Egli stesso completamente; e l’intero essere vostro, lo spirito, l’anima ed il corpo, sia conservato irreprensibile, per la venuta del Signor nostro Gesù Cristo.

Nessuno di noi può permettersi di non lasciarsi controllare completamente dallo Spirito Santo. Lasciamo che Dio usi le sue vie con noi, altrimenti, se non lo facciamo, quella cosa non consacrata, quell'abitudine peccaminosa nella nostra vita permetterà al diavolo di rovinare la nostra testimonianza. Vedendo come il diavolo sta insidiosamente agendo nelle chiese, presentiamoci davanti a Dio in questi ultimi giorni e diciamo-gli che desideriamo essere suoi, devoti a lui, guidati da lui, ripieni di Spirito Santo, e diretti da lui così che possiamo tenerci lontano dal peccato e allo stesso tempo possiamo essere pronti per il momento glorioso in cui vedremo Gesù faccia a faccia.
(Brother Langston)

Giacomo Cap.4
8 Appressatevi a Dio, ed Egli si appresserà a voi. Nettate le vostre mani, o peccatori, e purificate i vostri cuori, o doppi d’animo!"

La presenza di Dio è promessa
Che promessa benedetta è questa! Significa che ciascuno di noi può andare vicino a Dio, con la certezza che egli verrà vicino a noi; così vicino che diveniamo coscienti di una relazione intima e personale con lui.
Questa è la più grande esperienza che possiamo mai fare, avere questa sensazione di una relazione personale tra Dio e noi. Il concetto è pieno di significato.
Ogni vita cristiana è strettamente legata alla vita di Dio perché in lui viviamo, ci muoviamo e abbiamo la nostra esistenza. Egli soffiò in noi il soffio di vita. Ha messo in noi ciò che è dentro di lui, qualcosa capace di sviluppare in una qualità ricca di caratteristiche simile a quelle di Cristo.
Poiché Dio è colui che dà è la sorgente della nostra vita, ha una rivendicazione legittima sulle nostre vite. È nostro Padre, e ha il diritto di aspettarsi che noi siamo figli leali e amorevoli. Poiché sono suo figlio, egli desidera avere comunione con me.
La storia del figlio prodigo è una rivelazione del desiderio di Dio per la compagnia umana. Egli desidera stare con i suoi figli che si sono allontanati da lui e desidera che tornino a casa e gli stiano vicino.
Attraverso tutta la Bibbia vediamo la pazienza e la perseveranza di Dio nel modo in cui segue uomini e donne poco giudiziosi e ostinati, uomini e donne che erano nati per un più grande destino come figli e figlie di Dio, ma che si sono allontanati da lui. Dalla Genesi all'Apocalisse, Dio dice costantemente a loro: ‘Tornate a me, e io tornerò a voi.
Incredibile a dirsi, Dio vuole la nostra compagnia. Vuole averci vicino a lui. Vuole essere un padre per noi, proteggerci, consigliarci, e guidarci nel nostro cammino attraverso la vita.

Bibbia e Meditazioni | EDAP