CHI SIAMO: EDAP è un Sito/Blog il quale scopo, principalmente, è quello di raggiungere gli Italiani che vivono all'estero, per qualunque necessità essa sia, lavoro ed altro. Questo Sito è nato per dare un appoggio e un conforto morale e spirituale a tutti quelli che credono in Gesù. Visto che la necessità più grande che si è potuta verificare nel corso dei tempi, in tutta l'umanità, è stata la solitudine. Dio vi benedica a tutti quelli che entrano in questo portale Web. | Clicca qui |

sabato 1 dicembre 2018

EDIFICAZIONE. Il tempo è ora

Matteo Cap.5
39 Ma io vi dico: Non contrastate al malvagio; anzi, se uno ti percuote sulla guancia destra, porgigli anche l’altra;
Che cosa ci viene insegnato nel Sermone sul Monte? Non è forse questo che dentro di noi, suoi figli, Dio ha piantato una nuova vita, che quella vita ci fa richieste particolari e che nel nostro comportamento verso gli uomini non dobbiamo neppure permetterci di essere soddisfatti se non adempiamo quelle richieste?
Il Sermone sul Monte non ci dice che va tutto bene se facciamo ciò che è giusto.
L'uomo naturale protesta e dice Perché presentare l'altra guancia? Basta che accettiamo il colpo con atteggiamento mite senza reagire! Ma Dio non dice questo. Se, colpiti su una guancia, chiniamo solo il capo e ci allontaniamo, scopriremo che la nostra vita interiore non sarà soddisfatta. Molte persone dicono che i modelli di riferimento di Matteo dal capitolo 5 al 7 sono troppo difficili; davvero vanno ben oltre le nostre capacità naturali, non si può non ammetterlo, sono assolutamente impossibili da soddisfare. Ma qui sta il nocciolo del problema: abbiamo una vita interiore e, in determinate situazioni, quella vita non ci dà riposo finché non facciamo quello che ci viene richiesto dal Sermone sul Monte. Se le richieste che vengono avanzate dalla vita del suo Figlio in noi trovano risposta, Dio si occuperà del resto. Non dobbiamo neppure osare di rimanere in condizioni che non lo soddisfano.

Giacomo Cap.1
5 Che se alcuno di voi manca di sapienza, la chiegga a Dio che dona a tutti liberalmente senza rinfacciare, e gli sarà donata.
II mese di dicembre è il mese del Natale. Per te significa essere terribilmente preso consacrando tutto il tuo tempo libero pensando ai regali? Il Signore Gesù non è venuto per renderti troppo impegnato. Gli angeli hanno parlato di pace sulla terra. Dichiara la promessa in Giacomo 1:5 per avere la saggezza con la quale organizzare il tuo tempo e decidere che tipo di regali natalizi donare. È possibile che il Signore ti guidi a regalare libri cristiani; un buon libro donato a Natale rimarrà una benedizione che continuerà anche dopo il 25 dicembre.

Giacomo Cap.4
13 Ed ora a voi che dite: oggi o domani andremo nella tal città e vi staremo un anno, e trafficheremo, e guadagneremo ; 14,mentre non sapete quel che avverrà domani! Che cos’è la vita vostra? Poiché siete un vapore che appare per un po’ di tempo e poi svanisce.

Il tempo è ora
Una volta ho letto di una meridiana su cui era iscritto il messaggio misterioso: “È più tardi di quello che pensi”. I passanti si fermavano spesso a meditare sul significato di questa frase. I cristiani hanno una meridiana: la Parola di Dio. Dalla Genesi all'Apocalisse ci presenta questo avvertimento: “È più tardi di quello che pensi”. Scrivendo ai cristiani del suo tempo, Paolo ha detto: “È ora ormai che vi svegliate dal sonno; perché adesso la salvezza ci è più vicina di quando credemmo. La notte è avanzata, il giorno è vicino; gettiamo dunque via le opere delle tenebre e indossiamo le armi della luce” (Romani 13:11-12).
Billy Bray, un ecclesiastico di integrità di un’altra generazione, era seduto al letto di morte di un credente che era sempre stato timido durante la sua vita nel testimoniare per Cristo. L’uomo morente disse: “Se potessi griderei gloria a Dio”. Billy Bray rispose: “Peccato che non avete gridato gloria a Dio quando potevate”. Penso che molti di noi si guarderanno indietro, vedendo una vita di opportunità buttate via e di inefficace testimonianza, e piangendo perché non avevano permesso a Dio di usarli come avrebbe voluto. “La notte viene in cui nessuno può operare” (Giovanni 9:4).
Se mai dovessimo leggere la Scrittura, se mai dovessimo passare del tempo in preghiera, se mai dovessimo portare qualcuno a Cristo, se mai dovessimo investire i nostri soldi per il suo regno, deve essere ora.

Bibbia e Meditazioni | EDAP