CHI SIAMO: EDAP è un Sito/Blog il quale scopo, principalmente, è quello di raggiungere gli Italiani che vivono all'estero, per qualunque necessità essa sia, lavoro ed altro. Questo Sito è nato per dare un appoggio e un conforto morale e spirituale a tutti quelli che credono in Gesù. Visto che la necessità più grande che si è potuta verificare nel corso dei tempi, in tutta l'umanità, è stata la solitudine. Dio vi benedica a tutti quelli che entrano in questo portale Web. | Clicca qui |

martedì 9 giugno 2020

RIFLESSIONI. ASCOLTARE Parliamo in continuazione di Rino Bevilacqua

Riteniamo antiquato trascorrere un'intera giornata o anche soltanto qualche ora senza parlare.
Ma chi sa dare importanza alle parole ed al loro significato, cercherà momenti di silenzio. Cerca il silenzio chi desidera che la sua parola sia incisiva, chiara, efficace. Tacere non significa necessariamente restare muti, ma rinunciare ad ampi discorsi ed esprimere solo quello che è stato " ascoltato ". Chi si ritira nella solitudine non trova silenzio, ma rumore : il rumore presente in noi stessi. Può succedere che il tentativo di far tacere le voci interiori di ricordi, preoccupazioni, autodifese, sprigioni in noi un tumulto difficile a domare.
La liberazione dei nostri pensieri inizia per noi dal resistere con pazienza a quanto si agita in noi, la mancanza del pensiero in mezzo a mille pensieri, del ricordo in mezzo a mille ricordi, e non dare spazio al frastuono infernale presente del tumulto della nostra mente, per ascoltare una parola che ci viene incontro provenendo da una realtà diversa dalla nostra. Se sapremo scegliere questa parola estranea e le daremo spazio, fino a permetterle di dominare su tutti i nostri pensieri, alla fine non saremo " vuoti ", ma colmi di questa parola nuova, che non ci appartiene.
SIGNORE, LA MIA PAROLA È INSUFFICIENTE, VOGLIO TACERE PER IMPARARE A DISTINGUERE LA TUA PAROLA DALLA MIA.
VORREI DIVENTARE LA TUA BOCCA, NON SOLTANTO LA MIA.
DONAMI TU LA MIA PAROLA.
RINO BEVILACQUA. SHALOM

Bibbia e Meditazioni | EDAP

Nessun commento:

Posta un commento

AVVISO PER CHI COMMENTA
Dovete mettere i vostri nomi e cognomi veri. Chi vuol dire qualcosa di vero non deve aver paura di mettere il suo nome e cognome.
I vostri commenti che lascerete non saranno approvati solo se, sono anonimi , offensivi, volgari e insensati.