CHI SIAMO: EDAP è un Sito/Blog il quale scopo, principalmente, è quello di raggiungere gli Italiani che vivono all'estero, per qualunque necessità essa sia, lavoro ed altro. Questo Sito è nato per dare un appoggio e un conforto morale e spirituale a tutti quelli che credono in Gesù. Visto che la necessità più grande che si è potuta verificare nel corso dei tempi, in tutta l'umanità, è stata la solitudine. Dio vi benedica a tutti quelli che entrano in questo portale Web. | Clicca qui |

martedì 16 giugno 2020

SOTTOMISSIONE. L'importanza della sottomissione

CRISTOprima l’ubbidienza poi la croce (simbolo di ubbidienza) e così il trono.
Filippesi 2
7 ma annichilì se stesso, prendendo forma di servo e divenendo simile agli uomini; 8 ed essendo trovato nell'esteriore come un uomo, abbassò se stesso, facendosi ubbidiente fino alla morte, e alla morte della croce.

L’UOMOprima l’ubbidienza a Cristo poi la croce come (figura di abnegazione) e cosi la vita.

LA DONNAprima l’ubbidienza poi il velo come (simbolo di sottomissione) e così la vita.
È significativo che Paolo non chiese alle donne ebree e romane di togliere il velo, ma ribadì con la sua scelta il principio di autorità che il velo simboleggiava.
Donna impara prima l’ubbidienza e vedrai che questa lotta dentro di te finirà e risparmierai sofferenze che molte donne si sono già incamminate per esse, e per questa via che certamente non è quella di Cristo che a Sua volta ha dimostrato nel respingere Pietro che voleva di conseguenza fargli risparmiare o evitare il segno della sottomissione a Dio (LA CROCE) e che questa sottomissione veniva dalla parola stessa (CHE IL CRISTO DOVREBBE SOFFRIRE) e che Egli Stesso che n’Era l’Autore (della parola) e che non trovò mai difetto alcuno in essa, ma al contrario ne dimostrava l’autenticità dandosi interamente ad essa, ma certamente sappiamo che Pietro non lo stesse facendo sotto l’ispirazione Divina ma bensì quella diabolica e sentimenti carnali, cioè: naturali.

E Cristo dopo averlo rimproverato dovette pregare ardentemente per dimostrare che non è facile passare per la via così detta (LA STRETTA O LA DIFFICOLTOSA) che ai ricchi è stato reso del tutto impossibile a meno che Dio non intervenga verso chiunque Egli vuole. 

Ebbene! Prega il Signore per cercare di smuoverlo a compassione e se nella Sua grande misericordia dopo una tua reale conversione gli permetterai di intervenire nella tua vita perché vedo che sembri molto ricca, (in questo caso dei tuoi pensieri che imprigionano la tua vita stessa impedendoti di farti godere della salute che viene da Dio solo), dunque ti consiglio di diventare povera che secondo il mondo che non apprezza questo arricchimento che viene da Dio e respingendolo di sua propria volontà non può godersi la grazie di Dio assaporando la salvezza che Egli ha donato per mezzo di Cristo Gesù il Suo figliuolo. 

Vorresti così dunque piacere a Lui con un altro vangelo? Con un'altra dottrina? Non so se ti battezzasti in acqua o meno e se lo facesti in riferimento a che cosa! Forse non in virtù di testimoniare della grazia del Signore? Sappi che devi, se non altro, stabilire un patto d'ubbidienza verso la Sua parola e per sfuggire alla nostra vecchia coscienza che c'impedisce di farlo, poiché ognuno deve dimostrare il proprio stato d’ubbidienza con i fatti verso Dio e verso gli uomini, che devono questi ultimi devono riconoscere che tutta la parola è ispirata da Dio ed è degna di essere messa in pratica e salvare così le anime di tutti quelli che hanno fiducia in Lui come in lei (LA PAROLA).

 Questo ti risparmierà le malattie che potranno infliggere dolore alla tua vita dovute da un comportamento che a Dio non piace, ma nonostante tutto Dio non lascia mai la Sua creatura nei problemi, ma possiamo dire che è la creatura a mettersi nei guai, perché non crede che Dio ha parlato attraverso i secoli tramite uomini ripieni di Spirito Santo e questa è la condanna maggiore che non c’è altro modo per imparare le cose che sono ad Egli gradite, e questo è il modo: l’affidarsi interamente a Lui per mezzo della Sua parola sotto l’influenza e la guida dello Spirito e non dello spirito di questo mondo che è morte ora in questa vita e sarà anche morte in eterno per sempre separati da Dio.
In Cristo nostro Signore, amen!

EDAP: Evangelo Dottrina Avvento Profetico

Nessun commento:

Posta un commento

AVVISO PER CHI COMMENTA
Dovete mettere i vostri nomi e cognomi veri. Chi vuol dire qualcosa di vero non deve aver paura di mettere il suo nome e cognome.
I vostri commenti che lascerete non saranno approvati solo se, sono anonimi , offensivi, volgari e insensati.